I mezzi del Gruppo Editoriale Lucano
(08-08-2012) - CRONACHE, Vulture/Alto Bradano -

Saluzzi nominato conservatore della collezione d’Errico

Palazzo San Gervasio. 5000 volumi, 298 tele e 550 stampe del XVI e XVIII secolo

Mario Saluzzi, già conservatore dal marzo 2008 ad aprile 2010, ritorna alla pinacoteca d’Errico di Palazzo San Gervasio. Il consiglio di amministrazione dell’ente morale con Michele Mastro, presidente e sindaco di Palazzo, in data 7 agosto, lo ha richiamato a ricoprire il ruolo di conservatore che tanti successi ha dato alla prestigiosa collezione, durante la sua gestione, lo hanno votato all’unanimità tutto il cda composto da Eugenia d’Errico rappresentante del famiglia d’Errico, Marta Ragozzino soprintendente regionale ai beni artistici, e Mario Romanelli rappresentante del consiglio comunale. La collezione d’ Errico è una raccolta d’arte costituita della Biblioteca e Pinacoteca Camillo D’Errico di Palazzo San Gervasio, che vanta duecentonovantotto tele del XVI e XVIII secolo, cinquecento stampe dello stesso periodo e cinquemila volumi. Tra questi ben undici cinquecentine e alcune pubblicazioni in collane che rarissime biblioteche in Italia possono vantare. Sulla  più grande raccolta d’arte privata del Meridione,  seconda, per i pittori di scuola napoletana, al solo Museo di Capodimonte di Napoli. “Saluzzi – come si legge in un comunicato della pinacoteca – si dichiara entusiasta di ritornare a gestire questo immenso patrimonio che Camillo d’Errico ha voluto lasciare alla cittadinanza palazzese, e promette assieme a tutto il consiglio di amministrazione e la soprintendenza regionale ai beni artistici di mettersi subito al lavoro, per riprendere  i progetti di sviluppo e il protocollo d’intesa previsto anzidetta, obiettivo, riaprire il prestigioso museo lucano”.