I mezzi del Gruppo Editoriale Lucano
(06-08-2012) - Basilicata, PRIMO PIANO -

Perri smentisce Repubblica: la Basilicata non investe 24 mln/anno in promozione! Per visitatore, non 48,82 ma 6 €

la Basilicata non spende più di 2,5 milioni di euro l'anno ovvero quasi 1/10 di quanto riportato da Repubblica

“La Basilicata destina più di 24 milioni di euro alla promozione turistica ma le presenze rimangono decisamente inferiori alle aspettative, e soprattutto all’investimento. Molise, Valle D’Aosta e Basilicata sono le regioni che spendono di più nella promozione turistica ma che in rapporto registrano il minor numero di visitatori”.

La classifica,  stilata da Confartigianato che puoi leggere cliccando qui, è stata ripresa dal quotidiano La Repubblica secondo cui, conti alla mano, è emerso che in totale le regioni italiane spendono 993 milioni di euro l’anno per la promozione turistica ma per investimenti che non sempre vanno a buon fine. Anzi, spesso non si raggiungono nemmeno risultati apprezzabili, come nel caso della Basilicata, che raccoglierebbe appena 490.000 visitatori. Significa che ogni turista che si ferma almeno una notte in territorio lucano costa 48,82 euro di promozione. Decisamente un investimento a perdere.

Non è però dello stesso avviso il Direttore Generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale di Basilicata, Giampiero Perri, secondo cui si tratta di una notizia che andava approfondita: “la differenza tra il dato di Repubblica e il dato vero è che noi forse spendiamo 6 euro per visitatore, e non 48,82. La Basilicata, sempre secondo Perri, non spende più di 2,5 milioni di euro l’anno ovvero quasi 1/10 di quanto riportato da Repubblica.

Sempre secondo la classifica di Confartigianato l’Umbria costituisce l’esempio da seguire, con un investimento da 4,7 milioni di euro che contribuisce ad attirare oltre 2 milioni di turisti l’anno, e che genera un costo pro capite, quindi, di appena 2,31 euro.