I mezzi del Gruppo Editoriale Lucano

Da Venosa decollavano i bombardieri: un libro-inchiesta

Pubblicata una storia dell'aeroporto americano attivo nella città di Orazio fra '44 e '45

La copertina del libro (dal web)

L’aeroporto in Basilicata? C’è già stato. A Venosa. Ma la struttura nella città di Orazio non serviva per raggiungere mete esotiche o spostarsi per lavoro. Era un aeroporto militare, attivo quando la Seconda Guerra Mondiale era finita in Italia ma non in altre parti del mondo, fra 1944 e 1945, e vi decollavano i B-24 Life, grossi bombardieri divenuti poi simbolo dell’avanzata vittoriosa degli Alleati.

Di tutto questo si parla in un libro-inchiesta molto interessante, “I cancelli della guerra. 1944/1945 – L’aeroporto americano di Venosa”, scritto da P. Libutti e R. Mancino e pubblicato da EdiMaior Venosa (costa 10 euro). Si narra del 485t Bomb Group dell’Usaaf, di stanza proprio a Venosa.

Gli autori hanno contattato anche la gloriosa Associazione Veterani del 485th BG negli Stati Uniti, come si legge nel sito http://rassegnastampamilitare.wordpress.com, e sono riusciti a ricostruire storie oramai andate perdute con chi ancora le serbava. Un libro prezioso di storia lucana, italiana, mondiale.